A demöa: genitori allo sbaraglio

“A demöa” chi siamo? di Margherita Ceravolo, Presidente

Correva l’anno 2008, i nostri figli frequentavano la Scuola Primaria di Avegno e noi genitori ci incontravamo davanti alla scuola, alle riunioni, alle recite…poi un giorno ad una festa di compleanno di un bambino, una mamma, dice “perché non facciamo uno spettacolo per finanziare i progetti della scuola?”. Alcune mamme le rispondono affermativamente e con entusiasmo abbracciano l’idea, altre la scambiano per matta, altre la lasciano parlare…ma poi “quell’idea buttata lì” di uno spettacolo prende vita: altri genitori aderiscono e per fortuna anche un papà, Andrea Carretti che di professione è attore e presentatore.

Il presentatore c’è, gli “attori anche” e le aulette parrocchiali di S. Pietro o della Società di Salto diventono il teatro di prova…

Così a gennaio 2009, il debutto nel nuovissimo teatro di Sori dello spettacolo “Genitori allo sbaraglio”.

Il teatro è talmente nuovo che prima di entrare in scena gli attori devono raschiare il cemento dal palco… Con il cuore in gola si va in scena:  balli, canti, scenette, barzellette e parodie. Questa è la formula dello spettacolo!! Cambiano i testi, i balli, le musiche , ma la formula ogni anno è la stessa. Inizialmente si sono esibiti solo genitori degli alunni (prevalentemente solo mamme) della scuola Primaria di Avegno e dell’Infanzia di Testana, negli anni successivi si sono aggiunti nonni, zii, cugini, amici e simpatizzanti, chiunque voglia divertirsi e divertire…gli attori sono i customisti, i coreografi, gli sceneggiatori, gli autori, e produttori di se stessi. Estro, fantasia ed una buona dose di faccia tosta sono gli ingredienti per partecipare. Dopo l’insperato successo di pubblico e di incasso (offerte) i partecipanti al primo spettacolo, hanno deciso, per adempiere alle formalità burocratiche e per essere più trasparenti, di costituire un’ associazione.

“A demöa” nasce il 7 gennaio 2010.

Perché questo nome? “A demöa” significa divertimento: inteso sia per chi partecipa attivamente alle iniziative dell’associazione che per chi assiste. Divertimento inteso come piacere di stare insieme, di fare…

Perché il nome in genovese? per ricordare il dialetto del nostro paese, della nostra valle.

logoDemoa

Perché la girandola? Il simbolo dell’associazione è una girandola stilizzata e colorata. La girandola è un giocattolo antico ed attuale, povero, ma da sempre di grande fascino per i grandi e piccini.

L’associazione prevede uno statuto ed un direttivo, ma tutti i soci sono ugualmente importanti.

Quali scopi? Gli scopi dell’associazione sono: la cooperazione dei genitori nella scuola, promozione alla genitorialità, attività a sostegno dell’infanzia e adolescenza, integrazione fra le generazioni e attività benefiche.

Lo spettacolo Genitori allo sbaraglio è il “fiore all’occhiello” dell’associazione e lo strumento per finanziare i suddetti scopi. “A demöa” è anche laboratori in piazza, convegni, attività di collaborazione e benefiche…

demoa     urlo

Chiunque volesse aderire o saperne di più ci può contattarci sulla nostra pagina Facebook

 

 

COSA ABBIAMO FINANZIATO dal 2009 ad oggi?

  • Progetti, laboratori, materiale per la Scuola Primaria e dell’Infanzia di Avegno. Sostegno economico a famiglie in difficoltà con figli in età scolare, offerta per la ricostruzione della scuola dell’infanzia di Concordia sul Secchia (MO), paese colpito dal terremoto nel maggio 2012, contributo per l’acquisto di una sedia a rotelle per disabile, contributo per l’appartamento disabili di Recco…

COSA VOGLIAMO FINANZIARE?

  • Con le offerte dello spettacolo, con l’aiuto di sponsor, abbiamo l’intenzione di continuare la collaborazione con le scuole, con i progetti territoriali, incrementare gli aiuti alle famiglie, sostenere iniziative benefiche secondo gli scopi del nostro statuto…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *