Cinghiali: caccia in anticipo e nuove sovvenzioni

Domenica 18 settembre primi spari e battute in squadra: così quest’anno è partita la stagione venatoria. In anticipo di circa 15 giorni rispetto agli anni prima.

Sale anche considerevolmente il numero di capi di cinghiali che si potranno abbattere rispetto alla stagione precedente. Questo per fare fronte all’evidente necessità di intervenire per contenere la popolazione di ungulati. L’estate appena finita è stata caratterizzata dalla presenza assidua di cinghiali, che spesso sono arrivati anche vicino alle abitazioni arrecando danni e disagi alla popolazione. I danni al territorio sono aumentati considerevolmente ed anche i disagi ai cittadini.

Tra le novità approvate recentemente dalla Regione Liguria, ci sono i metodi di controllo indiretto e meno cruenti, come i sistemi dissuasi e le recinzione elettriche.

I contributi variano dal 60% all’80% sulla spesa effettuata per l’acquisto di tutto il materiale idoneo alla protezione elettrica del fondo.

I moduli per la richiesta di contributo per la messa in opera di strutture atte alla prevenzione dei danni arrecati dalla fauna selvatica, sono disponibili sul sito del Comune di Avegno http://www.comune.avegno.ge.it/

e presso EDILAGRARIA SRL – MASSONE nei punti vendita di RECCO Via San Rocco 101 e CAMOGLI via Aurelia, 177.

Resta il divieto del foraggiamento dei cinghiali e la possibilità di risarcimento danni alle colture causate dalla fauna selvatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *